LFArchitettura srl

Campus universitario USI-SUPSI a Lugano

Committente: Comune di Lugano

Anno: 2011

 

L’uomo è il centro del progetto per questo la città deve essere a sua dimensione. Di conseguenza lo spazio pubblico rappresenta il cuore della progettazione urbanistica e architettonica; la spina dorsale del campus è il viale dell’incontro verso cui convergono percorsi, edifici, relazioni con gli altri spazi pubblici.

Per ridurre al minimo l’utilizzazione del suolo gli edifici USI e SUPSI sono organizzati in due grandi blocchi così che la continuità e la quantità del verde realizzano un grande parco che integra il fiume Cassarate, trasformandolo in un habitat aperto a coabitazione e biodiversità. I

Lo spazio pubblico è generato dall’articolazione dei volumi edilizi universitari e dalla relazione di questi con le preesistenze; la varietà degli spazi esterni permette di avere gerarchie e gradi di affluenza pubblica differenti per le differenti esigenze dell’utenza. Il campus e’ pensato come un organismo con reti e flussi che alimentano i suoi sottosistemi: il sistema degli spazi per la socialità dei fruitori dell’università, dei cittadini, dei turisti, degli ospiti delle istituzioni universitarie; il sistema degli spazi didattici; il

sistema dei servizi quali parcheggi, depositi, aree sportive; il sistema delle comunicazioni che sono solo pedonali e ciclabili interne al nuovo Campus, a quello USI esistente e alle aree verdi connesse, e veicolari di avvicinamento quelle che si arrestano ai margini dell’area e veicolari di servizio poste al piano interrato.

 

© 2019 LFArchitettura srl

Theme by Anders Norén

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook